Banner standard
Associazione Italiana Sindrome di Stevens-Johnson / Lyell

La Sindrome: cenni storici

Così è nata la Sindrome di Steven-Johnson/Lyell

Come cenno storico, attualmente possiamo inserire alcune semplici notizie che vengono riportate anche su altri Siti Internet. Vogliamo far comprendere da dove nascono i nomi della Sindrome di cui ci stiamo occupando.

Albert Mason STEVENS 1884-1945 e Franck Chambliss JOHNSON 1894-1934, erano due Pediatri Americani che, nel 1922, descrissero in un articolo pubblicato su «american journal of diseases of children» quello che dichiararono essere una nuova malattia che portò successivamente il nome di Sindrome di Stevens-Johnson.

Così venne descritta: la Sindrome di Stevens-Johnson è caratterizzata da lesioni eritematose o purpuriche, con un segno di nikolsky positivo (distacco dell'epidermide da pressione o sfregamento laterale) e da lesioni a bersaglio atipiche (lesioni a coccarda che presentano due aere più o meno delimitate) bollose sparse che predominano sul petto.

Successivamente, Alan LYELL, dermatologo scozzese, nel 1956 introdusse il termine di Necrolisi Tossica Epidermica – Sindrome di Lyell con il quale descrive pazienti che presentano una perdita estesa dell'epidermide dovuta a necrosi, portando così un derma messo a nudo.

Sostieni SJLI

Grazie al tuo contributo diventeremo più grandi!

DONA ORA

X

Compila il form con i tuoi dati, provvederemo al più presto a contattarti.
Se preferisci puoi contattarci anche telefonicamente.